Un nuovo passo verso l’innovazione del settore conserviero campano!

Il progetto di ricerca e sviluppo, presentato nell’ambito dell’accordo di sviluppo PomoIn, prevede investimenti per 3,4 milioni sui 47,4 totali, per la produzione di un nuovo prodotto ottenuto da pomodoro fresco ricco di sostanze nutraceutiche e con e senza l’aggiunta di altri ingredienti a base vegetale.

Il prof. Domenico Acierno, in qualità di responsabile del CRdC Tecnologie Scarl, assumerà il ruolo di project manager, coordinando e supervisionando il lavoro assegnato ai vari gruppi di ricerca. Il prof. Raffaele Romano titolare della cattedra di Scienze e Tecnologie Alimentari presso il Dipartimento di Agraria Sezione di Scienze e Tecnologie degli Alimenti, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, in qualità di responsabile scientifico del progetto, si occuperà delle attività di ricerca propriamente dette. In questa attività sarà coadiuvato dal suo staff di collaboratori e dal dr. Alessandro Acunzo, Foodtech Srl, che si occuperà delle attività concernenti le attività di analisi sensoriale e di supporto, direttamente in azienda, alle attività di sviluppo sperimentale.